Fine estate a suon di musica – auspice la Festa patronale

Ci voleva la festa per la patrona di Manfredonia, Maria S.S. di Siponto, per dare un sussulto a questa estate abulica, travagliata, assente. In questi ultimi giorni di agosto sono infatti concentrati le manifestazioni che avrebbero potuto figurare in un cartellone estivo per dare una qualche sembianza di turismo ad una città e relativa riviera che cercano di superare le tante avversità di vario genere cadutele addosso non certo casualmente. Perché snobbati due mesi?
Intanto il mare del golfo si offre nella sua veste migliore attirando gli amanti dei bagni, in particolar modo i manfredoniani-emigrati che hanno preso d’assalto le spiagge della riviera e in particolar modo la pittoresca scogliera di Acqua di Cristo, a levante della spiaggia Castello.
L’attesa è per la “festa grande” cittadina che avrà il suo clou tra il 30 agosto e il primo settembre (le funzioni religiose iniziate il 22 scorso). Numerose gli spettacoli predisposti da associazioni e privati. Fil rouge della programmazione, la musica: una sorta di colonna sonora ad ingentilire ed esaltare le varie manifestazioni. E si è iniziato di buon mattino, all’alba di domenica, con un concerto organizzato dalla compagnia teatrale “Bottega degli Apocrifi” ed eseguito dal pianista Giuseppe Stoppiello e dal violinista Fabio Trimigno che hanno interpretato brani di musica classica e contemporanea.
Affascinante il concerto, accattivante la location del tutto nuova, inedita, una inaugurazione di fatto: è la terrazza sul mare “Maestri d’ascia”, prosecuzione del Piazzale Diomede, cerniera tra il corso dedicato a Re Manfredi sede del sempre prediletto struscio cittadino, e il mare, quello del porto storico. La metafora di <un bisogno di un giorno nuovo che arriva dal mare> ha esemplificato Cosimo Severo, regista-animatore della Bottega.

ph. Bottega degli apocrifi
G. Stoppiello e F. Trimigno (ph. Bottega degli Apocrifi)

Restando in tema di musica, una felice novità, o meglio un atteso ritorno, lo offre il cartellone della “festa grande”: c’è una banda di giro, una presenza tradizionale cancellata inopinatamente tra le generali proteste, nelle ultime edizioni della festa patronale, quando la musica concertistica era dominante con la presenza di fino a quattro bande.
Opportunamente l’organizzazione dei festeggiamenti civili coordinata dal Gal DaunOfantino ha riattivato questa forte caratteristica della sagra cittadina, per la continuità di una storia secolare e per la gioia dei tantissimi appassionati non solo melomani. A far risuonare nelle mura cittadine i grandi classici musicali, sarà il rinomato e già ospite di Manfredonia, Gran concerto bandistico “Città di Conversano G. Piantoni” diretto dal maestro concertatore Susanna Pescetti. Si affiancherà al concerto musicale ”Città di Manfredonia” del maestro Giovanni Esposto che nella trascorse edizioni della festa ha tenuto egregiamente alto il sentimento per la musica operistica.
La banda di Conversano si esibirà venerdì 30 agosto, oltre che nei giri per le vie della città, alle 10,30 in Piazza del Popolo, alle 20 nel chiostro del Municipio. Nella stessa serata, alle 21, in Piazza Giovani XXIII, spettacolo musicale con l’orchestra “Suoni del sud”: saranno presentate le più famose Ave Maria, cantate dal soprano Libera Granatiero e recitante da Michele Placido. E ancora musica sarà il 31 alle 10,30 in Piazza del Popolo, offerta da venti giovani musicisti assemblati e diretti dal maestro Salvatore Coppolecchia, dell’Associazione culturale musicale “Sistemus Big Band” di Manfredonia. Un tocco di speranza bene augurante.

Michele Apollonio

Autore:

Giornalista/blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...