Il centro studi ‘Serricchio’ onora il leggendario Joseph Tusiani

93687089_2461021683999227_4938504051508641792_o
J. Tusiani

La figura e l’opera di Joseph Tusiani è stata ricordata dal ‘Centro studi Cristanziano Serricchio’ nel momento di grande e commosso cordoglio per la scomparsa del ‘leggendario americano di San Marco in Lamis’ espresso alla famiglia attraverso il direttore del ‘Centro studi Serricchio’ Mattero Coco di San Marco in Lamis e amico personale di Tusiani.
Poeta e letterato transculturale tra i più originali e prolifici del ‘900 conteso tra America e Italia: le due anime nelle quali Joseph Tusiani si è riconosciuto, con una particolare orgogliosa predilezione per le sue origini di garganico di San Marco in Lamis. Origini che lo accostano al coetaneo Cristanziano Serricchio al quale era legato da fraterna e profonda amicizia oltre che da interessi culturali. Tutti e due hanno amato il loro Gargano sapientemente e poeticamente cantato in numerose opere apprezzatissime non solo negli ambienti letterari in Italia e all’estero.
“Non a caso entrambi erano stati proposti per il Nobel il più prestigioso premio letterario internazionale”, ha richiamato la presidente del Centro, Nunzia Quitadamo, ricordando l’incontro con Tusiani a Manfredonia in occasione della presentazione del volume edito nel 2004 dal Consorzio per l’Università di Capitanata, in occasione dell’ottantesimo compleanno dell’illustre conterraneo, una raccolta di “Versi, narrazioni e immagini tra due mondi” del grande poeta sammarchese, a cura di Antonio Di Domenico.
Tusiani italiano, Tusiani americano. Italiano del sud, del Gargano certamente per indole, sentimenti, cultura (si era laureato in lettere all’Università di Napoli); ma americano per attività professionale (tra cui quella di professore in diversi atenei americani) e riconoscimenti prestigiosi. Quello del ‘Greenwood Prize’, assegnatogli dalla Poetry Society of England lo consacrò ‘poeta americano’, il primo americano ad aggiudicarsi quel prestigioso premio britannico. Una condizione sociale e culturale che il presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy volle ufficializzare pubblicamente.
Un poeta e letterato leggendario – è stato rimarcato – per la spiritualità che ha saputo trasmettere, l’ardore di studioso, l’uomo che ha fatto sintesi di due anime che pure ha tenuto distinte amandole in egual misura, che gli hanno valso un posto privilegiato nella storia della coltura in assoluto. Lascia una enorme e varia produzione di poesie, romanzi, saggi espressi in inglese, in italiano, in latino e nel dialetto sammarchese, fonte di studi per ricercatori e appassionati lettori.
“Nel mentre il Centro studi Serricchio si unisce al dolore che ha colpito la famiglia Tusiani – ha detto la presidente Quitadamo – vogliamo ricordare in special modo Joseph Tusiani per la sua elevata espressione poetica ma ancor più per la sua umanità e per tutto quello che in misura alta e nobile ha rappresentato per il Gargano e l’Italia”.

Michele Apollonio

Autore:

Giornalista/blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...